Logo Dominustecum

A Dio, non a sÚ, attribuire il bene di cui ci si riconosce capaci. RB 4,42

fotogallery
Monastero
Cistercense
Dominus Tecum

Accoglienza

Esterno della foresteria

"Tutti gli ospiti che giungono al monastero siano accolti come Cristo poiché un giorno il Nostro Signore ci dirà: Ero forestiero e mi avete ospitato. A tutti si renda il dovuto onore".

Così recita la regola di San Benedetto al capitolo 53; agli ospiti, aggiunge il santo, spetta il compito di esserne degni. Così sin dall'inizio pellegrini, e viandanti non hanno mai bussato invano alla porta di Abazie, Conventi, Certose o Monasteri.

Interno della foresteria

Se è vero che numerose foresterie sono in disuso è vero anche che molte altre sono state costruite o restaurate e offrono accoglienza oggi come in passato a credenti e non, personaggi famosi o persone comuni che desiderano trascorrere un periodo in un ambiente di pace e serenità per meditazioni o semplicemente per riposo.

Al di la delle considerazioni artistiche (molti di questi luoghi sono infatti capolavori architettonici o custodiscono opere di inestimabile valore) questi sono luoghi dove la natura regna ancora sovrana fuori delle rotte battute dai più; anche per questo aiutano chi vi si avvicina a trascorrere una vacanza diversa, che diventa occasione per staccare dalla routine stressante di tutti i giorni e fermarsi a pensare, magari a se stessi.

Nella misura delle nostre possibilità offriamo accoglienza a quanti desiderano per un tempo di preghiera, silenzio, riposo.
Per prenotazioni clicca qui.