Logo Dominustecum

Dal Signore venga la salvezza, sul suo popolo la benedizione!

fotogallery
Monastero
Cistercense
Dominus Tecum
blog facebook youtube flickr

Tornerò alla casa di mio Padre, 
vi sarò accolto come il prodigo; 
farò anch'io come ha fatto lui, 
forse non mi esaudirà?

 
Alla tua porta, Padre, ecco che busso,
aprimi fammi entrare, 
altrimenti mi perderò, 
mi allontanerò e sarò perduto.
 
Come la peccatrice, 
perdonami o Figlio di Dio; 
come del pubblicano, abbi pietà di me
e vivrò della tua grazia. 
 
Salvami dai flutti 
come hai fatto con Pietro, 
come del ladrone, abbi pietà 
e ricordati di me nel tuo Regno. 
 
Come al cieco, aprimi gli occhi, 
che io veda la tua luce; 
come il sordo, guariscimi, 
che io senta la tua voce. 
 
Come la pecora che si smarrì, 
cercami Signore, trovami, 
riconducimi sulle tue spalle 
alla casa di tuo Padre.
 
Gloria a Te, Figlio Unigenito, 
Dio che sei, che eri e che vieni, 
a Te il Regno con il Padre e lo Spirito Santo,
ora e nei secoli dei secoli. 
 
Inno cantato nella liturgia di Quaresima dalla comunità monastica di Pra 'd Mill.